Mario Sergio Calzi

CHI SONO


Sono nato nel 1960, a Rosario, la città più grande e popolosa della provincia argentina di Santa Fe, che occupa il terzo posto per numero di abitanti in Argentina. I miei genitori, di origine italiana, sono emigrati in Argentina, all'inizio degli anni '50, per avere una vita migliore.
Sono cresciuto nella fonderia di mio padre e quando avevo 10 anni ho iniziato a giocare con l'alluminio, il ferro e il vetro. Ho cominciato a dipingere perché mia madre mi comprava dei colori a tempera e ad acquarello e mi ha sempre incoraggiato a dipingere. Da piccolo mi piacevano i colori, così all'età di 14-15 anni ho iniziato a studiare le tecniche dell'affresco e a sperimentarle per conto mio. Ho provato a imitare Michelangelo e a ispirarmi al mio pittore argentino preferito, Quinquela Martin. Allo stesso tempo, ho imparato a saldare, lavorare con i metalli e ho avuto il mio primo contatto con il marmo. Durante l'infanzia mi sono sempre fatto da solo gli attrezzi, perché non sapevo dove acquistarli.
Quando avevo 16 anni, ho cominciato a lavorare con mio padre nel settore dell'edilizia, dove ho imparato tutte le tecniche di quest'area incluso la costruzione di mobili e arredamenti su misura, in seguito ho continuato questo lavoro per 10 anni.
All'età di 26 anni, mi sono trasferito in Inghilterra, a Londra, dove con l'aiuto delle mie conoscenze acquisite negli anni precedenti, cioè lavorare con 7 tipi di metalli, il legno, plastica, vetro e gomma sono riuscito ad avviare un'attività per conto mio. La mia azienda ha progettato, costruito e decorato vari tipi di locali: ristoranti, bar, centri commerciali, alberghi e negozi, sia in Inghilterra che in Spagna, Germania e Italia. Il mio trasferimento in Inghilterra mi ha fatto tornare alla pittura, infatti molti dei miei quadri sono stati dipinti là, perché a Londra mi sono sempre sentito come a casa, mi sentivo integrato, rispettato e ispirato.
All'età di 40 anni mentre lavoravo in Italia, ho incontrato l'amore, che mi ha fatto lasciare l'Inghilterra per l'Italia. Come l'Inghilterra mi ha fatto tornare alla pittura, l'Italia mi ha fatto tornare alla scultura, un'altra mia passione.
Anche se ho dipinto tutta la mia vita, l'ho fatto per passione, nel mio tempo libero perché ho sempre sviluppato altre attività. In tutti questi anni, a prescindere dalle attività che ho sviluppato, la pittura è rimasta la mia grande passione. Mi piacciono i colori, le sfumature, le forme e tutto quello che riesco a costruire con loro.
Sono sempre stato autodidatta, senza avere uno stile ben definito, sono un artista che sperimenta sempre nuove forme, nuove tecniche, modi e maniere di creare arte, un artista che preferisce dipingere diverso, giorno dopo giorno. Dipingo in diversi stili e varie tecniche, quindi la monotonia e uno stile proprio non mi caratterizzano. Alla fine del 2014 ho deciso di dedicarmi a questa passione e di presentare le mie creazioni di tutti questi anni, che sono adesso oltre 300.

Copyright © mariosergiocalzi.com 2014
Concetto corina.corabu@gmail.com